Auto per il ricordo: Citroën 2CV

Auto per il ricordo: Citroën 2CV

La Citroen 2CV è una di quelle auto d’epoca che hanno acquisito lo status di mito senza tempo. Di approfondire la storia di questa leggenda su ruote.

Citroen 2CV: Foto di un auto d'epoca eterna

Citroen 2CV: Foto di un auto d'epoca eterna

Citroen 2CV: Foto di un auto d'epoca eterna

Citroen 2CV: Foto di un auto d'epoca eterna

come il Storia Citroen 2CV E ‘ben noto da tutti gli appassionati, non parleremo qui di prototipi nascosti dai nazisti, ombrellone con ruote e bombetta, sacchi di patate e cestini di uova, brutti anatroccoli e bella gente o cose del genere. Siamo di fronte ad un vecchio amico di diverse generazioni di automobilisti, sulla quale detto tutto o quasi tutto.

Oggi è il giorno valido Citroen 2CV come classico utilizzabile? Accettate un ogni giorno? E ‘abbastanza assicurazione a muoversi in mezzo al traffico attuale? ci sono parti di tutto il necessario? È si fa a ottenere le vertigini con il suo pitching sospensione dispari? Ci saranno più domande, naturalmente, cercheremo di rispondere durante l’intervista. Così abbiamo raccolto quattro copie di quattro diversi decenni e vogliamo mostrare loro dal punto di vista dei rispettivi proprietari, che ci raccontano le loro esperienze personali nella propria grafia. Ma prima deve metterci un po ‘di tempo.

Citroen 2CV: così descritto la rivista Autopista nel 1967

"Si tratta di una macchina in cui tutto è stato ridotto all’espressione più economico; Citroen 2CV aspetto è obsoleto e decisamente brutto, ma consuma molto poco e produce un buon servizio entro i suoi limiti sottodimensionato. si tratta di trazione anteriore e la costituzione molto elementare. E ‘indicato in gran significato per termini rurali per la sua superba sospensione e l’adattamento unica per un’altra vettura quasi terreno intransitabile. Mezzi applicabili alle vie di circolazione e dei popoli di collegamento, utile per percorsi urbani e funzionamento molto economico. Velocità di crociera può essere aumentata a 70 chilometri all’ora. sospensione Magnifico e stabilità."

Storia Citroen 2CVLe prime unità di Citroen 2CV Hai raggiunto alla metà degli anni ’50, assegnati ai medici e veterinari attraverso le loro associazioni professionali e vari organi dell’amministrazione statale. Nel corso degli 25 anni che stava producendo, hanno lasciato quasi 240.000 berline Vigo 2CV Citroën fabbrica.

Citroen 2CV tipo A 1953

Non è il caso con la prima delle nostra selezione, un tipo costruito nel 1953 dall’altra parte dei Pirenei, simile a quella di lì a poco cominciano ad essere importato in Spagna, ma ancora con primi 375 cm3 motore. Pertanto, è un insolito e molto interessante dal punto di vista storico parte. Nel corso del tempo, ovviamente, ha un impatto su di esso e alcuni elementi come tappezzeria mostra qualche segno di usura.

Siamo quindi davanti ad un Citroen 2CV "totalmente vecchio" con semplicità ed efficienza che caratterizza il concetto originale. Prescinde da qualsiasi elemento superfluo, almeno hai chiave e serratura sulla porta lato guida (!) – e tutto è studiato per garantire la massima praticità. e il leggerezza. Lo spessore della lamiera è minimo ovunque si guardi. Il tetto in tela estende alla piastra frontale, che è risparmio molti chili. Voisin già detto, il nemico è il peso.

nella interno, non c’è più niente. abbiamo un ruota metallo, un amperometro e tachimetro sembra moto e che prendono i loro tergicristalli forza per operare. Quando siamo partiti con la macchina si muove agilità. La sua gestione è semplice e gratificante, con un po ‘di pratica si può anche andare veloce. Front-wheel sottosterzo auto come tutto deve essere gettato senza esitazione in curva. Freni soddisfano la condizione di esercitare una buona pressione sul pedale. Per quanto riguarda la stabilità di mettere senza ma. Si tratta di una 2CV, con questo è tutto ciò che. Ma è anche un modello veterano, senza fantasia ottenere da strade trafficate, dove il minimo saremo generando una notevole coda, e meno di notte, perché la loro 6 volt impianto elettrico appena si accende …

Citroen 2CV2CV AZL 1963

Ora saltiamo nel tempo e abbiamo piantato nel prossimo decennio ci ha rilanciato a questa bella AZL 1963. Anche come veicolo austera, Si vede chiaramente che il tempo trascorso si è evoluto. Non c’è bisogno ondulato di ferro per dare consistenza al cofano anteriore, e dispensa con la tela come cofano del bagagliaio. Quillery elegante volante a due bracci è più piacevole al tatto, e appare ancora un accenno dello stesso cruscotto tono chiaro con strumentazione minima. sguardi "più auto" rispetto al suo predecessore. Il lifting fatto nel 1961, più altri in seguito dare l’apparenza che caratterizzano la 2CV per tutto il decennio del prossimo – e, forse più noto a molti. Poco dopo riceve un aumento di potenza con il raddoppio della performance originale, poi andando a sviluppare 18 CV.

Questa unità porta anche il famoso frizione centrifuga opzionale, un aggeggio originale che ha tirato Citroën manicotto, in cui contrappesi, con molle disattiva automaticamente in 1a o indietro come motore superiore a 1.000 rpm. Comodo per spostarsi in città, prolunga la durata del disco frizione a scapito di che, se necessario, spingendo arrancarlo impossibile. Comportamento dinamico difficilmente cambiato dal 2CV precedente. Non è più una macchina con limiti evidenti, ma non molto lungo da strade secondarie con piccoli viaggi di traffico e di giorno, incontra senza macchia. Al momento di entrare nel AZL mi vengono in mente quei giorni della mia infanzia in cui eravamo in viaggio, a volte molto lontano- rannicchiato sul sedile posteriore di dispositivi come questo che ha spinto i nostri genitori e, francamente, non ero così terribile. … è durato solo muuuucho. "Quanto tempo per arrivare?"

Citroën 2CV6 CT 1976

Il terzo dei nostri ospiti sorprendente meccanica perché mostra la caratteristica esterna facilmente identificabili, riconosciuto da tutti, il Citroen 2CV metà degli anni ’70: i fari rettangolari -e fanali posteriori quadrati AMI 6-, oltre alla fine e griglia anteriore funzionale, acciaio rivestito di gomma paraurti e la terza luce laterale. Meccanicamente, ha dal 1973 cm3 di motore 602 Dyane 6, ereditato da AMI 6, con la quale ottiene prestazioni significativamente migliori. Sotto rimane la stessa utilità sempre più raffinato, con rivestimenti in tessuto, colori più allegri e alcuni ritocchi qualcosa di più cura che contribuiscono a illuminare la vita per l’utente. Durante la transizione la sua immagine era comune nelle nostre strade e autostrade; una presenza che potrebbe prolungare, spesso come seconda auto in alcune case. copia di un Pep CT iscritti 1978 con questo curioso numerazione, si tratta di un veicolo comunemente usato, che va sulla strada senza alcun complesso anno -Last era alla riunione di Alcañiz- e spesso traino di un rimorchio caricato con moto e biciclette. Come le loro controparti, non chiedere niente non posso dare, ma in generale si comportano di solito ottimo.

E ‘facile e divertente con questa mossa Citroen 2CV. Le sue prestazioni rientra quello che ci si aspetta: la partenza in piedi km è coperto in breve tempo … (48 secondi), E tagliando velocità massima 110 chilometri all’ora al massimo 5750 rpm. Nonostante il rumore del motore forte alcun pericolo può llanear a 90-100 km / h senza problemi per tutto il tempo che vuoi. meccanica Citroën giri felici a velocità elevate. Ci sono vantaggi di raffreddamento ad aria, integrato con un radiatore dell’olio, che può funzionare senza surriscaldamento anomalo anche in piena estate.

Citroën 2CV6 Club Gilbert

Infine, il più moderno del quartetto è la 2CV6 Club di Gilbert, fabbricato in Portogallo 1987. Per capire, sarebbe diventato l’equivalente di una vernice bicolore Charleston, ma senza posti a sedere protettori, e dotate delle più moderne evoluzione meccanica: carburatore bibody, freni a disco e l’uscita di frizione diaframma differenziale. Questa vettura suoni-e fine VA-, nessun problema, anche se sarà gestire negare questa reputazione di affidabilità dando la può testare completamente una pompa di benzina non riesce. Ma non allarmatevi: è tutto a mano perfettamente visibile e afferrabile. Joan e Jaume remolón applicati attorno un panno imbevuto di elemento acqua fredda; Abbiamo aspettato un quarto d’ora e il motore si avvia senza protestare.

Citroen 2CVContinuiamo brandendo la single-sided centrocampista Club per essere finire il nostro viaggio attraverso le strade secondarie del Maresme. I sedili sono un po ‘affondata -suele accadere alla fine, ma è riparabile facilmente- zero e ci sono alcuni là fuori. La sensazione trasportato non è la vecchia macchina, ma uno sopra un paio di anni, ma desideroso di divorare chilometri. In realtà, il proprietario fa di solito abbastanza spesso il modo Barcellona-Olot con lui, e so che non è a causa della mancanza di veicoli quali saranno le 2CV tanto amiamo ….?

Citroen 2CV: epilogo di una grande macchina

Il concetto di auto minimo raggiunge il suo apice con la 2CV, progettato per soddisfare il bisogno per l’Europa del dopoguerra automobilistica di base. Con un contenuto in peso, il semplice pneumatico a due cilindri raffreddato potrebbe circolare liberamente per qualsiasi strada. C’erano quattro diverse cilindrate, 375, 425, 435 e 602 cc, con potenza erano 9 CV iniziali quasi quattro volte nella sua versione finale. Sospensioni indipendenti ha permesso una stabilità irreprensibile e un buon comfort su terreni accidentati. I quattro generazioni del modello che abbiamo raccolto spettacolo, come previsto, la facilità d’uso inversamente proporzionale alla loro età. Tutti sono in grado di far fronte con vari gradi di successo nel pubblico oggi, ma con 6 volt si può arrivare a soffrire. Tuttavia essi sono meno ricercati prezzo più elevato rispetto a quelli degli anni ’70 e ’80. La conclusione era prevedibile. Se si dispone di una 2CV, qualunque sia la vostra età, si sa guidare!

Adblock
detector