2016 Mondiale Endurance: Toyota TS050 Hybrid, la rivoluzione giapponese

Toyota TS050 Hybrid, tutti fuori nel WECToyota TS050 Hybrid, tutti fuori nel WECToyota TS050 Hybrid, tutti fuori nel WECToyota TS050 Hybrid, tutti fuori nel WEC

Dopo un deludente 2015 per Toyota nella Resistenza Mondiale (WEC), con solo due podi, 2016 è un anno di rivoluzione per i giapponesi. Per la nuova stagione, che inizierà il 17 aprile con la 6 Ore di Silverstone, Toyota Debutta nuova generazione del suo prototipo ibrido LMP1.

Toyota TS050 Hybrid La nuova, come abbiamo detto, è una rivoluzione rispetto al suo predecessore, il TS040, 'perche' in gran parte del nuove normative limitando la quantità di carburante che può entrare nel motore e colpisce i tre marchi coinvolti nella LMP1, il campionato di massima serie pitting Toyota, Porsche, campione recente e Audi.

Toyota TS050 Hybrid 2016

Toyota TS050 Hybrid: motore a benzina nuovo turbo

Praticamente tutte le sezioni della vettura da corsa giapponesi sono stati rinnovati, a partire dalla meccanica. il motore a benzina V8 atmosferico 3.7 viene abbandonato da una nuova iniezione diretta V6 biturbo 2.4, lo sviluppo di un 500 CV il potere. Questo cambiamento arriva anche con un nuova trasmissione, sequenziale sette marce, per soddisfare le caratteristiche del motore sovralimentato, che ha più coppia e un nuovo sistema di raffreddamento.

il parte elettrica, i motori degli assali anteriore e posteriore è interessato, esso viene mantenuto. Il compito di questi motori sarà quello di riconquistare il potere in frenata e quindi convertirlo in energia extra durante l'accelerazione. Il potere qui è anche stimato a circa 500 CV, in modo che insieme alla speedster giapponese continua a sviluppare 1.000 cavalli nella sua nuova generazione.

Toyota TS050 Hybrid 2016

Toyota TS050 Hybrid: con batterie agli ioni di litio

La grande novità nella parte elettrica si trova nella sezione di accumulo di energia. Finora, la Toyota ha optato per uno supercondensatore Nissinbo per accogliere questa energia recuperata durante la frenata; nel nuovo Hybrid TS050, che ha optato per le batterie agli ioni di litio, un sistema che consenta una maggiore rendimento categoria elettrico 8 Mj / rev in cui parteciperà quest'anno Toyota (6 Mj / ritorno negli anni precedenti).

Essere in una di queste categorie o di un altro determina la quantità di energia che ogni vettura in grado di fornire ad ogni turno, riferimento ad una svolta al circuito di Le Mans. A più megajoule per giro, il più importante la parte elettrica, che in qualche modo compensare le restrizioni di carburante per tutte le squadre. Porsche ripetuto un anno in 8 Mj / indietro nella sua 919 Hybrid, mentre Audi è passata a 6 Mj / indietro con la sua nuova R18 (Diesel di nuovo ibrido). Entrambi i prototipi tedeschi hanno anche ioni di litio.

Toyota TS050 Hybrid 2016

Toyota TS050 Hybrid: nuova aerodinamica, nuovi colori e piloti

parte aerodinamica il nuovo prototipo giapponese è stato anche ottimizzato, quanto il trasferimento degli elementi meccanici ha portato a cambiare del fronte. La sospensione e gran parte dei componenti del telaio sono stati modificati nella nuova TS050 Hybrid Toyota che ha accumulato 22.000 chilometri di prova prima del primo incontro ufficiale di tutte le squadre al Paul Ricard, dove Toyota è stata il marchio di secondo più veloce dopo la Porsche.

il nuovo nome squadra corse del marchio giapponese, Toyota Gazoo Corsa, porta nuovi colori per il corpo della sua vettura per il WEC, con risalto per il rosso, bianco e nero.

Nella sezione dei piloti, Hybrid numero TS040 5 Esso sarà guidato da Anthony Davidson, Sébastien Buemi e Kazuki Nakajima, mentre numero 6 vi porterà Stéphane Sarrazin, Mike Conway e Kamui Kobayashi. Quest'ultima è la grande novità, come i giapponesi sarà collaudatore anche marchio giapponese per Race Driver per il 2016 Ryo Hirakawa Programma farà parte del giovane pilota della Toyota.

Toyota TS050 Hybrid 2016

Si può anche essere interessati

- Audi R18 e-tron quattro 2016 nuovo rivale per Porsche nel WEC

- 24 Ore di Le Mans 2015: Porsche e Hulkenberg, i grandi re