Auto per il ricordo: Audi Quattro

Audi Quattro: la storia di un mitoAudi Quattro: la storia di un mitoAudi Quattro: la storia di un mitoAudi Quattro: la storia di un mito

il genio e l'audacia nomi come Bensinger, Piech e Walter Treser, alla fine il progetto è stato commissionato, sono stati dati un torsione di quanto finora inteso come sportività di guida. Oggi siamo abituati a veicoli Campionato del Mondo Rally sono quattro ruote motrici, ma non molto tempo fa, i produttori avevano questi test modelli solo un albero motore (a lungo dominato la propulsione e quindi ha guadagnato terreno la trazione) e nessuno pensava, anche nelle piste innevate della Svezia o sul terreno scivoloso dei mille laghi, che quattro ruote motrici si potrebbe andare molto più veloce. Anche quando il prima Audi Quattro concorrenza E 'stato presentato nel parco chiuso Montecarlo 1981, Egli non ha perso alcun condiscendente un sorriso.

Audi QuattroI tentativi fatti nel 1969 gara di Formula 1 con vetture a quattro ruote motrici, che aveva avuto origine nel Cisitalia T360, nel 1946, non sono stati molto incoraggianti. Ed è che il peso aggiuntivo di elementi collegati alla trasmissione complessità meccanica ed un numero maggiore di elementi soggette a guasti, guidato squadre che hanno provato (McLaren, Costworth, Matra e Lotus) per tornare a due ruote motrici.

Ma per i nostri giocatori è stato abbastanza chiaro che raddoppiare il numero di ruote in grado di trasmettere potenza a terra E 'stato un vantaggio indiscutibile. Inoltre, bisogna tener conto di due fattori: Lall'elettronica non aveva ancora attirato molta e che differenziale autobloccante (meccanica) Erano praticamente l'unico fattore aiuta a raggiungere la trazione necessaria. Tali circostanze hanno guadagnato maggiore importanza se il motore è stato sovralimentato, turbocompressori a causa del tempo ha avuto un tempo di risposta significativa e la consegna di brutale ampio margine molto brevi giri.

Con questi presupposti, fin dall'inizio il team tecnico è stato molto chiaro che il modello dovrebbe essere quello di sviluppare uno sport. così è Telaio partì un'Audi 80, che è stato dotato di un corpo coupé a due porte e un motore turbo cinque cilindri con prestazioni 200 CV. nato il Audi Quattro.

Audi Quattro RallyIl nostro protagonista: Audi Quattro 1983

La nostra unità è un Audi Quattro, ormai 33 anni dopo che i suoi specchi in un ottime condizioni e il suo proprietario, Alberto Pérez, usato con una certa frequenza. A differenza di altri modelli, questo è una macchina perfettamente utilizzabile tutti i giorni, con tutto il necessario per fare uso bello in quasi ogni tipo di terreno.

Nient'altro notato sedersi al volante appartenente a quel categoria di macchina dove la qualità, la raffinatezza e le attrezzature sono state tra le priorità dei suoi creatori. I sedili hanno posti a sedere e aspetto autentico corso il tempo sembra essersi fatto un'ammaccatura nella loro toni troppo. L'assetto generoso tradisce anche una comfort di prima classe, auto fascia alta, e dei fianchi, una consistenza piuttosto rigidi, assumono, non appena si verifica, buon contenimento laterale. le salpicadero, tuttavia, non è appositamente predisposto o in linea con quello che ci si aspetterebbe. In ogni caso, la sobrietà delle auto tedesche non era solo un mito. Naturalmente, in cambio hanno mostrato ottima qualità dei materiali, come evidenziato dall'assenza di fessure nelle parti esposte al sole.

il volante in pelle, in condizioni eccellenti, Esso è dotato di quattro tasti per il corno che contrastano con i volantini attuali con innumerevoli manopole e tasti soft. colpire la strumentazione digitale, dettaglio molto avanzata a suo tempo e sta fornendo alla guida di un look futuristico. Inoltre, è estremamente completo e, in aggiunta alle indicazioni convenzionali, come contagiri, tachimetro, temperatura del combustibile e include informazioni aggiuntive, come ad esempio pressione Indicatore turbo e niente di meno che un calcolatore dei consumatori.

Interior Audi QuattroContrasti nella consolle centrale shooter rustico utilizzato per bloccare gli centrale e posteriori differenziali, più come la manopola di avviamento di una Seat 127, che una sportiva Audi. Ora, l'azionamento non può essere più semplice ed intuitivo: tirando il primo punto del testimone bloccaggio differenziale centrale accende e così facendo la seconda, fare entrambi, quindi non è possibile bloccare il posteriore senza dover Infatti la parte anteriore. Una sequenza logica con cui è destinato a preservare gli organi meccanici di torsioni e overstressed. nella due sedili posteriori due adulti possono viaggiare con un certo gioco, ma non sono esenti da una sensazione di claustrofobia perché è inferiore al marciapiede, compromettendo la visibilità in avanti. E 'usato per essere un effetto abbastanza comune su tutti i coupé del tempo, che ha indicato poco interesse da parte dei produttori per il comfort dei passeggeri. Almeno i finestrini laterali hanno una buona dimensione, portando così più luce verso l'interno.

Audi Quattro: il loro comportamento

Avendo visto, è trovare Il più importante di questo modello: quali sono le vostre capacità sono in movimento e ciò che trasmette sensazioni il conducente. In questa luce, il Audi Quattro non delude attitudini e spettacoli molto in anticipo sui tempi. Dai primi chilometri si evidenzia la compattezza delle molle, che rende il sospensione risulta alquanto secco quando il solido è irregolare. Paradossalmente, ciò non impedisce, in appoggio, il rollio Egli è molto pronunciato. Perché? Ci sono due fattori coinvolti in questo: in primo luogo, stabilizzante non particolarmente grande diametro, che limita la sua funzione, forse per non compromettere la capacità di trazione; D'altra parte, per il peso e le dimensioni della macchina, percorsi sono un po 'stretta (1421 millimetri davanti e dietro 1451), circostanza che rende la base di supporto è molto inferiore, ad esempio, un'arte Audi A4, in cui le tracce sono 14 cm più largo anteriori e 10 cm dietro. Inoltre, l'Audi Quattro, la parte anteriore è più stretto di quello posteriore, che entrata di curva, andando in attesa, aiuta la parte anteriore è "chiave", ma se al contrario.

il cambio a cinque rapporti l'Audi Quattro ha una classificazione di successo e tocco è francamente buona, nonostante gli anni. I cenno lunghi tratti della leva, qualcosa che ora sarebbe colpevole in una normale e del tutto inaccettabile in un modello sportivo. Come risultato, modifiche devono essere effettuate con una certa parsimonia e marcatura dei percorsi, che non aiutano velocità. Sterzo è assistito, ma molto poco, o quella sensazione ci ha dato prima. Abituato ai servo attuali, l'Audi Quattro richiede una certa consistenza in mano per la gestione del volante. Con più di tre giri del volante non è molto veloce, ma perfettamente esprime ciò che avviene tra le ruote e la strada.

Audi Quattro: il motore

per quanto riguarda risposta del motore, aspettavo di più forza. Senza raggiungere la morbidezza dei turbo attuali, la coppia è ragionevolmente progressivo e, anche se chiaramente visibile quando comincia a soffiare, non violenta in ogni caso. Gran parte della "colpa" è proprio trazione integrale, che trasmette assoluta efficienza comandi dell'acceleratore scorrimento.

Audi Quattro 1983Così, su strade tortuose della Sierra de Madrid, l'Audi Quattro mostra buon tocco. Se si guida come se si trattasse di una trazione anteriore, si può trarre il massimo vantaggio. Sottosterzo all'inizio della curva è risolto entrando ritenzione, con l'asse anteriore ben supportato, a dare progressivamente gas da mezzo giro. così facendo si può camminare da soli molto, molto alto. Sono ancora sorpreso, tuttavia, l'inclinazione del corpo ... e che anche se le gomme, con una sezione modesto 205, non incoraggiano le forze laterali eccessive.

Ma dove si è preso miglior uso della Audi Quattro è quando le condizioni di aderenza sono messi precaria. Neve e ghiaia sono elementi in cui opera come un pesce nell'acqua. qui sì fa la differenza, permettendo estrarre la quintessenza ad un telaio, invece, mostra un'implementazione perfetta, con sospensioni indipendenti McPherson anteriore e infine trattare detrás.Una che ha il vantaggio aggiuntivo, come collezione di auto, può essere utilizzato tutti i giorni senza il nostro dover prendere alcun compenso. E 'abbastanza confortevole, ci permette una buona dose di divertimento, maggiore è il più scivoloso il terreno e l'invidia dei luoghi in cui trascorriamo più o meno I fan non possono staccare gli occhi.

L'Audi Quattro in cifre

- 33 anni dalla sua nascita.

- 2004: data di produzione della versione più recente di Quattro.

- Audi costruito 1,815,396 veicoli e ci sono fino a 74 Quattro le versioni a trazione integrale.

- 11.452 unità sono state costruite l'Audi Quattro a 1.991.

- Campionati Rally 4 mondiale tra le marche e piloti tra il 1982 e il 1984.

- 203,850 cornici. Prezzo Sport versione passo corto e 306 CV apparso in 1.984.

- 600 CV. Potenza ha avuto la versione S1 con cui Walther Röhrl ha vinto la salita al Pikes Peak nel 1987.

- 720 CV. Potenza era la versione di Audi Quattro che ha partecipato al Campionato IMSA GTO americano.

Si può anche essere interessati a:

Auto per il ricordo: Peugeot 205 T16

Auto per il ricordo: VW Golf GTI, Renault e Peugeot 205 GTI Superfive

Auto per il ricordo: Citroën 2CV