Auto per il ricordo: Peugeot 205 T16

Peugeot 205 T16Peugeot 205 T16Peugeot 205 T16Peugeot 205 T16

il 80 Essi sono stati caratterizzati da nostri protagonisti. Vederli ricordi e le immagini e l'emozione di un'epoca ineguagliabile flusso: quello della gruppo B rally.

Peugeot 205 T16

Sono passati molti anni, e ciò che vediamo è sconcertante, quanto piccolo sono queste vetture! il Peugeot 205 T16 Series 20 Street non sembra molto più grande di un Peugeot 205 GTI, solo più ampio, mentre il gruppo B (Evolution 1) asfalto, dispositivi in ​​modo compatto e quasi aerodinamici, nasconde il suo potere. il Peugeot 205 T16 Grand Raid, tuttavia, altezza impressiona per le sue dimensioni ed elevata spoiler allungato e prominente. La cabina di guida di auto da corsa influisce anche: ridotto al minimo, porte realizzate con carta di sigaretta, finestre di plastica, roll bar realizzato con tubi di diametro piccolo cruscotto. Quello che oggi colpisce nel 1984 è andato inosservato o era la norma. Più di trent'anni dopo, mettersi al volante di una Peugeot 205 Turbo 16 è un privilegio, guidando l'intero Gruppo B Street. La posizione di guida è confortevole, piuttosto alto, e l'atmosfera molto Racing. Una staffa inferiore di alluminio perfetta per eseguire il picco tacco, la registrazione Turbo 16 sul volante, il tachimetro fino a 260 km -Graduated / h- e cuentavueltas, con una zona rossa marcata a 7.500 rpm, promettono guerra.

Contatto rombo del motore e la Peugeot 205 T16

Grave, gutturale, potente. il scarso isolamento sonoro Si tratta di un successo. In piedi mette ancora i brividi. Frizione e cambio richiedono energia e decisione, anche se non può essere descritto come difficile, come è il caso di indirizzo statico. tiro tiro è facile come qualsiasi utilità. Come previsto, al di sotto di 3.000 giri sembra letargico, sgonfiato. ¿Deludente? No, ovviamente. Dobbiamo avere il turbo effetto e una distribuzione tagliente. Superata che si verifica regime risveglio. colpi Turbo e ... patadón! A 4.000 giri pone la potenza, la coppia è elevata e la spinta potente. Rev di gioia e l'accelerazione è passo costante con un rombo crescente e deliziosa taglio prima 6,000rpm rispetto per la meccanica. Ancora, la macchina ha la forza e scatto ci si aspetta da loro 200 CV ufficiale, che raggiungono 6750 rpm. La Peugeot 205 Turbo 16 non importa che hanno retta o curva. Suo telaio assimila la potenza bene ma che sono al volante ha il compito di gestire bene. Accelerazione in uscita dalle curve rende aperto T16 percorso sottosterzo Delicatamente, ma con molta trazione. Sorprendente in quanto sia il differenziale centrale autobloccante alla coppia distribuita fronte posteriore autobloccante e potenza alle ruote posteriori preponderanza. Nelle curve strette e sottosterzo è anche la sospensione più morbida, ma comunque molto confortevole, con la sensazione di non assicurata abbastanza. Tutte le modifiche quando la velocità è utilizzata per sostenere l'asse anteriore frenata e con trasferimento di peso per passare l'apice della curva. il pedale del freno, studi permette di frenatura accuratamente dosata in modo che la macchina diventa neutro e anche attraversando progressivamente senza tutti i meccanismi che sta dietro a fare tpl, dimostrando un equilibrio eccezionale. Semplicemente controsterzo e T16 ritrova la sua linea, mentre lui dovrebbe accelerare di nuovo e guidato fuori dalla curva ... Per i conducenti, go! Lo sterzo è sensazioni molto precisi ed eccellenti delle quali pneumatici. In breve, una macchina da corsa per la strada vestita, comportamento sano e potenzialmente molto alte prestazioni.

il Peugeot 205 T16 È stato sviluppato con metodi tradizionali e l'applicazione di soluzioni semplici, ma molto efficace. La posizione di guida è abbastanza alto per promuovere la visibilità. E 'colpito dalla grande ruota, ma ben presto ha scoperto il motivo: senza servosterzo ed è duro come una roccia. La frizione, tuttavia, è dolce e progressiva, e il motore risponde bene da sotto. Con un primo rapporto non troppo a lungo, cambiare a sei velocità in cattività per la precisione, i percorsi del disco a tenuta grilletto qualcosa, sì, ed impressionante velocità. Con una certa lentezza iniziale a causa delle candele un po 'sporca dopo un lungo periodo di inattività, il motore arrotondato in un paio di accelerazioni ... "

Il quattro cilindri ha poca verve sotto 2.500 giri: Ma da lì il turbo inizia a soffiare forte ei cavalli arrivano a frotte. Quindi dobbiamo essere molto attenti a cuentavueltas. Non c'è bisogno di salire a 8.000, le marce sono esauriti velocemente, e va da sé che con un peso di 960 kg, la capacità di accelerazione è abbastanza impressionante. Fortunatamente, la macchina trattiene bene e con una punta rapida tallone possiamo contare sul mantenimento del motore.

Peugeot 205 Grand Raid

Peugeot 205 Grand Raid

Paradossalmente, la Peugeot 205 Grand Raid Essa si rivela essere una macchina molto più semplice e riposato. Ha servosterzo, uno scontro 33 cm più lungo e sospensioni viaggio più lunghi. Così ottenere alcune reazioni su piste sterrate e tassametro piuttosto accidentato. E 'sviluppato da Evo 2 e il motore sovralimentato dotato di un turbocompressore Garrett anziché KKK, in grado di produrre non meno di 500 CV, anche se questa versione è stata limitata potenza di 380 CV. Come abbiamo visto, il motore era molto più accentuato rispetto al Evo 1 e al di sotto di 3000 giri al minuto era praticamente inoperante, mentre in alto sembra spingere con maggiore coerenza e brutale. Ma in questa versione, la parte posteriore Manda vera, ma senza stridore, chiarire l'efficacia e l'equilibrio del telaio. Anche se principalmente è nato per competere, il Turbo 16 azioni geni del 205. La sua pelle è inconfondibile, fari, luci posteriori, parabrezza e le porte sono quelle di qualsiasi 205 e la sua silhouette, quindi la sua natura è indiscutibile. E se il suo intestino è meglio, molto meglio, il suo cuore è puro Peugeot con l'allora Lega per motori XU8T nuovo quattro cilindri 1775 cm3. Inoltre, il T16 completa la gamma 205, l'ultimo dei loro legami evolutivi per formare una famiglia completa, dal utilitaristico al purosangue da corsa.

il Peugeot 205 T16 solo ha gareggiato nella World Rally Championship per tre stagioni tra il 1984 e il 1986, ma ha lasciato un segno indelebile. Pochi mesi dopo l'inizio concorrenti è arrivata la prima vittoria: Ari Vatanen ha vinto il 1000 Lagos sulla sua terra, la Finlandia. Contrassegnato il segnale di partenza un'epica fantastica

in tutto il mondo. Peugeot ha vinto i titoli di piloti e segna due anni consecutivi nel 1985 Timo Salonen e il 1986 Juha Kankkunen. Vatanen non ha raggiunto il campionato, ma spazzato il volante della 205. Ha vinto tre dei cinque raduni giocato nel 1984, ma ha portato tutti. Fuori strada in Corsica e una ripartizione in Grecia striscia troncato. Nel 1985, dopo aver vinto a Montecarlo e in Svezia, la Finlandia ha subito molto grave incidente del Rally d'Argentina, e con 205 Evolution 2, che ha mantenuto lo ritirò dalle competizioni due anni e, indirettamente, ha contribuito alla tragica fine del gruppo B. Ari è tornato nel 1987, quando Peugeot 205 è stato riciclato al Parigi-Dakar. E, naturalmente, ha vinto di nuovo. il Peugeot 205 T16 Grand Raid L'Africa ha dominato in due anni consecutivi, il secondo grazie a Juha Kankkunen. Nel 1989 si trasferisce il suo guscio dal 405 Turbo 16. Sostanzialmente lo stesso lupo con la pelle differente, e Ari Vatanen vinto ancora due anni consecutivi. Egli ha anche trionfato nella non meno famoso luogo a Pikes Peak 1988 può apprezzare la straordinaria breve 'Climb Danc' Jean Louis Mourey. Le immagini rendono chiaro che Vatanen, e per estensione i conducenti di quelle macchine erano dei veri supereroi.

Alla conquista del Campionato Mondiale Rally

Al di là di suoi successi, il contesto in cui Peugeot ha imposto il suo dominio dà più importanza a questi exploit. Eccitato da questa esperienza Talbot Sunbeam Lotus e stimolato da una grave crisi, Peugeot ha deciso di intraprendere la conquista della World Rally Championship, pronti per avere successo o sì. E lo ha fatto con un progetto audace: la vettura primo rally a motore centrale e trazione integrale.

Carrozziere Heuliez mentre fabbricato l'assemblaggio del telaio viene effettuata a mano in fabbrica Peugeot-Talbot a Boulogne. Il reparto corse di Peugeot Talbot Sport creato nel 1981 e capitanata da Jean Todt (Team leader), Jean-Pierre Boudy (Motor) e André de Cortanze (Chassis) si proponeva di combattere non meno di Audi e Quattro e Lancia con 037.

Da quando è entrato concorrenza, Peugeot 205 T16 domino e nel suo primo anno completo ha vinto il titolo mondiale, si è conclusa l'egemonia Audi Quattro e anche lui battuto famoso Audi S1, Hai solo a vincere una gara. Tutti gruppo B che sono stati poi seguì il suo approccio meccanico: guado

RS 200, Lancia Delta S4 e Austin Metro 6R4. E tutti furono sconfitti. La sua prima versione apparve nel Tour de Corse 1984 e ufficialmente disponibile 350 CV. L'Evolution 2 ha avuto anche il suo battesimo nel test Corsa Sport l'anno successivo, 1985. Il suo motore e lo sviluppo di 480 CV. Ma questo sviluppo è stato quasi una mutazione,

quindi il notevole incremento di potenza come la trasformazione estetica subita dalla macchina, ricco di dispositivi aerodinamici. certamente

1985 vetture Gruppo B trasgredito i limiti della ragione, anche se decisione della FIA di vietare queste macchine eccellenti, Era la strada più facile e ha segnato la fine di una molto potenti e urlando macchine veloci, ma carenti di sicurezza.

Si può anche essere interessati

Ford Escort RS Cosworth

Mercedes 300SL

Renault 8 TS prototipo coupé

Il santuario delle vetture dimenticati (foto e video)

Sedile 1200 Sport Bocanegra