Fiat 131 Abarth Rally Gr. 4

Fiat 131 Abarth Rally Gr. 4Fiat 131 Abarth Rally Gr. 4Fiat 131 Abarth Rally Gr. 4Fiat 131 Abarth Rally Gr. 4

Quel "flashazo", ha detto, era su un palco di notte, abbagliato dalla batteria fari appena mi permetta di vedere al di là di un cuadradota e in largo staglia di notte. Poi nel parco chiuso (non ricordo dove), l'ho visto da vicino, ho giocato con l'illusione di un bambino e sono rimasto impressionato. Spesso accanto alla Lancia Stratos Jorge de Bagration, 131 Ho trovato un brontosauro. Oltre alla Carello che aveva accecato me erano quelle ampi archi delle ruote, spoiler anteriore, spoiler posteriore e quelle ruote e rotelle per asfaltare le strade. Ho composto la squadra considerata essenziale quando trasformato la mia passeggini Guisval con pezzi di cartone, fogli di alluminio, o di plastilina. Trent'anni dopo, ho assaggiato la dolcezza non poteva assaggiare quel ragazzo. Non è la stessa unità. Quella Ludwig di Baviera, "Beny" Fernandez ha corso con Fiat / Seat targa B-2527-CV. Ha lasciato con destrazado frizione. Il "Stratosferico" Bragation vinto. Questo e che l'uomo erano due dei quattro Fiat 131 Abarth gruppo 4 della squadra sede ufficiale. Le quattro piastre realizzate correlativo B-2525-B-2528- CV CV. E come tutti, il 2526 passato per le mani di tre alfieri di Seat nel corso del 1978 e del 1979: Antonio Zanini, Salvador Cañellas e disse: "Beny" Fernández.

Era questo con la quale, per esempio, Canellas finito quinto in Guillerias 78; con la quale ha partecipato, senza successo, Zanini (a sinistra) nel Rallye Halkidikis Grecia, segnando per l'Europa 79; e con la quale Fernandez ha ottenuto il suo primo e unico stagione che fatale la vittoria al Rally di Catalogna. L'anno successivo, sede ha iniziato la chiusura del reparto corse. Ancora, "Beny" sotto
Lubrifilm la sponsorizzazione e il supporto tecnico da Juncosa, hanno partecipato con lui in Costa Brava e il Vasco Navarro. In entrambi è stato costretto a lasciare e, da lì, ha cambiato la Fiat 131 per l'Opel Ascona.

un carro armato
Nonostante tre titoli mondiali conseguiti da Marku Alen (1977 e 1978) e Walter Röhrl (1980);
Spagna Campionato 1978 e runner-up in Europa il prossimo anno in tandem a mano Petisco Zanini, più altre competizioni internazionali, Fiat 131 Abarth era una macchina delicata. Lo Zanini stesso ha ricordato: "Guidando l'Abarth era come guidare un carro armato. Aveva un motore molto potente, ma soffriva di una serie di problemi che non erano giovani, ma del concepimento. La sospensione lasciava molto a desiderare. A Cipro si aggiunge una 'Safari ' con cui era molto maneggevole a terra, anche se l'asfalto era impossibile da portare.'

Posso garantire per esso: guido richiede. E dico-quel poco vantaggio, ma non potevo andare veloce. L'indirizzo -senza
2 3/4 servo e giri del volante e sospensioni sono difficili, dure. Jorge Babler, a proposito del test condotto su 131 Abarth Gr. 4 -privado- di Salvador Servia, li confronta con quelli di una macchina. il ammortizzatori hanno poca viaggi e deve essere applicata al volante da correggere quasi costantemente.

L'autoblocante tira anche un sacco. Naturalmente, è imperativo che i grandi dischi freno -275 mm anteriori e 254 dietro quattro morsetti e pneumatici pistones- e larghi Michelin SB20 -in Targa 10 e 11 pollici diametro di gola e 15 raggiungono la loro temperatura rispettivamente lavoro. Per quanto riguarda il motore, è come un tipo smerigliatrice "tutto o niente". Fino a 5.000 giri tintinnio più sciabola che il potere effettivo. Da allora e fino al 8000, fornisce un calcio forte, forte, accompagnato da un urlo assordante. L'ingegnere Lampredi necessaria per testare tutti i motori a 9.000 giri prima della consegna al cliente.

230 CV
con rispetto alla versione iniziale di 215 CV, nel 1977 il quattro cilindri bialbero 16 valvole Ha vinto 15 cv supplementari, gamma d'uso e affidabilità. E 'stato dopo il montaggio l'iniezione Kugelfischer -invece "ghigliottine" della prima di "farfalle" - e lubrificazione a carter secco. Per dirigere questo blocco, la 131 Abarth ha un cinque scatola chiusa relazioni Cima, denti dritti e un disegno su H con la prima sinistra e verso il basso. La prima serie montato un Colotti meno affidabile. Seconda raduno coesisterono almeno tre varianti di quest'ultima e quattro Cima, con diversi rapporti e fino a dieci gruppi (tra 3,63: 1 e 6,83: 1).

In ogni caso (che monta un breve tiro), e sapere come e da dove spicchi
il motore, in modo efficace gestione Cima è un'altra storia. Le modifiche devono essere eseguite in modo decisivo, senza tanti complimenti, quasi di sentire il metallico "clonk". Altrimenti, può causare una stridore di denti e nel peggiore tessitura, violento ritorno della leva. Le cronache tra portabagagli alcuni piloti correvano gare con le mani piene di lividi. Questo e il fatto anche finire i polsi e le braccia esausti da motore sono stati i motivi che hanno dato la fama esigente e auto devastante.

perché La macchina è nervosa e deve essere portato all'attacco. Date le dimensioni, costretto a giocare con i trasferimenti di massa tra due treni, secondo Fiat, 50/50 cento-bilanciare, gettarlo all'apice della curva e accelerazione all'uscita spazzare l'esterno verso la parte posteriore. Tutto molto spettacolare -non metterlo in pratica-, ma particolarmente efficace in termini assoluti.

La 131 Abarth gruppo 4 ha portato, in effetti, la versione "Stradale" di 140 CV. Ma il divario tra i due va oltre la differenza di 90 CV. I principali elementi -motor, trasmissione, sospensioni e
freno sono convenientemente dimensionate e rinforzato. Il resto alleggerito. All'interno delle poltrone di velluto, cruscotto e sterzo plastica ruota Autobianchi sono scomparsi. Invece v'è un interno spoglio, un roll due baquets con cablaggi, un pesante ruota di due radio e una collezione tavolo di orologi, interruttori, relè, fusibili e corrispondenti meccanico Halda. Niente di più, niente di meno. The Essential a correre, soffrire e, se il corpo e meccanica sopportare, vincere.