Una nuova BMW Isseta per la città del futuro? Sì!

BMW Isseta, cosa farebbe nel XXI secolo?BMW Isseta, cosa farebbe nel XXI secolo?BMW Isseta, cosa farebbe nel XXI secolo?BMW Isseta, cosa farebbe nel XXI secolo?

Finora il BMW Isseta Si tratta, senza dubbio, una delle più rare vetture mai creato. Sue piccole dimensioni 2,3 metri di lunghezza circolato ammessi solo una persona all'interno, ma, di certo, il parcheggio non era un problema per i loro proprietari. Nel corso degli anni, le auto sono aumentati la loro dimensione, che è stato un mal di testa quando si parcheggia nelle città sempre più saturi. E se la soluzione era quella di tornare alle origini?

Questo deve aver pensato Justin Hyunjung Cho, un designer giapponese ha proposto BMW Isseta rinnovamento soprattutto come una soluzione per il parcheggio nelle grandi città e per carpooling. Secondo Justin, questo particolare veicolo avrebbe un futuro molto promettente in cui è sempre più difficile trovare un buco vuoto.

Per adattarsi ai tempi che cambiano, il designer ha praticamente cambiato alcuni dettagli estetici del corpo originale, anche essa sostiene che la porta rimane nella parte anteriore, anche se la sua apertura avrebbe avuto luogo in verticale per risparmiare spazio. Al suo interno, fino a due passeggeri possono godere di guida autonoma, Dal momento che questa BMW Isseta mancano i controlli classici (fino ruota).

Sembra che dobbiamo ancora vedere trascorrere qualche anni fino a quando siamo in grado di soddisfare questo tipo di vetture nelle nostre città, ma l'idea è originale e sembrano avere molto futuro davanti. E chi lo sa, forse BMW è ambientato in Justin progetta di offrire ad essere un micro urbana con le migliori funzionalità per la mobilità urbana.

Si può anche essere interessati a:

Tutto ciò che la macchina collegata farà per noi

Nissan Vmotion 2.0 Concetto: la mobilità del futuro

Audi Summit 2017: riflessioni sul veicolo autonomo e l'intelligenza artificiale